Category Archives: Antipasti & Aperitivi

Flan di lattuga e spinaci alla curcuma

Moooo… È da marzo che non pubblicavo piú nulla?? Dovrei mettermi in punizione da sola, e a vita, ahahah 🙂 Se vi offro questo meraviglioso flan mi perdonate? 😉 In questo periodo mio babbo ha molta lattuga nel suo bell’orticello, ma sapete, dopo un po’ stufa a mangiarla sempre nello stesso modo, condita con olio sale e al massimo una spruzzata di aceto… E allora, ho cercato un modo diverso di utilizzarla; ed eccolo qua, un gustosissimo flan “in verde” aromatizzato dalla magica curcuma!

Ingredienti per 6 persone:

lattuga, 200 g

spinaci, 500 g

3 porri

uno spicchio d’aglio

mezzo cucchiaino di curcuma

4 uova

panna da cucina, 200 ml

parmigiano o grana grattugiato, 80g

Provolone grattugiato, 70 g

Un cucchiaio di prezzemolo tritato

sale pepe olio evo

Preparazione: lavate e asciugate la lattuga, dunque tagliatela a striscioline. Sbollentate in acqua e sale gli spinaci per un minuto, scolateli, strizzateli e tritate grossolanamente. Tritate finemente l’aglio e fatelo soffriggere in padella con tre cucchiai d’olio, unite i porri tagliati a rondelle non troppo grosse e rosolate per 7-8 minuti. Unite la lattuga e gli spinaci, regolate di sale e pepe; aggiungete la curcuma, il prezzemolo e fate insaporire qualche minuto, spegnete il fuoco e fate intiepidire.

In una ciotola rompete le uova, unite la panna, i formaggi e mescolate bene, regolando di sale e pepe. Prendete uno stampo di 22 cm di diametro (oppure rettangolare di media grandezza) e foderate con carta  forno. Versate nello stampo le verdure, stendendole per tutta la base di esso. Unite ora il composto di uova e panna.

Cuocete in forno a 200 gradi (statico) per circa 30 minuti. Sfornate, fate almeno intiepidire e togliete dallo stampo.

imageimage


Pannacotta salata allo squacquerone con riduzione al balsamico

Buonasera a tutti, chi di voi è stato al Sigep di Rimini? 🙂 io ci sono stata sabato scorso, il primo giorno di fiera, devo dire che ogni volta che mi reco la, rimango come incantata….dai meravigliosi dolci, dal magnifico pane, dalle stupende creazioni di cake design…vi metto qualche fotina 🙂



Ecco io quando vedo queste cose rimango meravigliata, coloro che le hanno preparate a mio avviso hanno davvero del talento 🙂 
La pannacotta…mai provata in versione salata? Quella che vi presento oggi è allo squacquerone, uno dei formaggi freschi romagnoli più buoni! Prepararla è semplicissimo, buonissima e adatta come secondo o, in porzioni più piccole, come aperitivo! Accompagnata poi dalla piadina frit…ops, nella mia zona non siamo soliti a chiamarla col suo nome :D…. gnocco fritto, è, come si dice, la morte sua! ^.^
Ingredienti per 6 monoporzioni:

panna liquida fresca, 500 ml
squacquerone, 260 g
un pizzico di sale
3 fogli di gelatina

per la riduzione al balsamico:

aceto balsamico, 250 ml
un cucchiaio di miele
un pizzico di cannella in polvere (facoltativo)

Preparazione: versate in un pentolino la panna e portatela a bollore mantenendo la fiamma medio-bassa. Intanto mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda. Quando la panna giunge a bollore, spegnete il fuoco e unitevi la gelatina ben strizzata e mescolate finchè la gelatina si scioglierà del tutto. Lasciate almeno intiepidire. In una ciotola versate lo squacquerone e lavoratelo con una frusta a mano in modo da ottenere una sorta di crema senza grumi. Versate la panna nella ciotola con il formaggio, mescolate sempre con la frusta finchè si omogeneizzerà il tutto. Prendete 6 stampini (vanno bene anche quelli in alluminio usa e getta) e distribuitevi il composto. Ponete in frigo fino a rassodamento (almeno 1 ora). Intanto preparate la riduzione: versate in un pentolino tutti gli ingredienti, portate a bollore mantenendo la fiamma bassa e fate ridurre l’aceto della metà (ci vorrà circa 20 minuti), dunque spegnete e fate raffreddare; in questo modo si otterrà una glassa. Servite la pannacotta direttamente nello stampino o,se preferite, sformata (immergete gli stampini in acqua calda per qualche minuto poi capovolgete) e glassate con la riduzione al balsamico.


Insalata multicolor di pesce e verdure

Ciao a tutti!!! Ma solo io mi sono già stancata di questo mese di luglio così pazzo? No perchè qui da me non fa altro che piovere e pure grandinare….anzi, le giornate prima sono soleggiate e calde…poi nel giro di pochi minuti si scatena un gran temporale da due giorni pure con grandine…poi torna di nuovo tutto sereno come se nulla fosse…..e proprio in questo momento, mentre scrivo, fuori diluvia di nuovo, e il mio cane piange, terrorizzato…uff,,,ma dov’è finito quel luglio con 38 gradi all’ombra???
e per darvi un’idea…..

Cerco dunque di portare l’estate almeno nel piatto. oggi lo faccio con questa insalata super buona e fresca, con gamberetti, seppie e un mix colorato di verdure 🙂
Dunque, quest’insalatina può essere servita come antipasto oppure come secondo….in entrambi i casi, farete un figurone ^_^

Ingredienti per 6-8 persone (come antipasto)
per 4-6 persone (come secondo)

code di mazzancolle fresche, 500 g
2 seppie fresche (400 g circa)
un peperone rosso abbastanza grande
2 carote
3 patate
prezzemolo fresco tritato 
olio di semi di girasole
sale e pepe
un cucchiaio di succo di limone

Preparazione: sciacquate le code di mazzancolle, mettetele in un tegame con abbondante acqua e ponete sul fuoco, portate a bollore e cuocete per 5 minuti, dunque scolate, sgusciatele e tenete da parte.
Sciacquate e pulite le seppie, tagliatele a pezzetti e fate cuocere anch’esse in un tegame con acqua salata, portate a bollore e proseguite la cottura per 20 minuti; scolate e tenete da parte.
Pulite il peperone e tagliatelo a striscioline, così come le carote. Pelate le patate,, tagliatele a tocchetti e lessatele in acqua bollente salata per circa 15 minuti; devono essere tenere ma non troppo morbide in modo che non si sfaldino.
Prendete una ciotola capiente, versatevi il pesce e le verdure, unite il prezzemolo, il pepe ed eventualmente aggiustate di sale. Condite con olio a piacere e il succo di limone, mescolate e servite, oppure conservate in frigo coprendo la ciotola con della pellicola. Quest’insalata è ottima anche e soprattutto consumata il giorno dopo! ^_^

2 Comments
POSTED IN:


Tortelli fritti con Brie e pesto alla genovese

Buon lunedì a tutti! Qua da me, piovoso, cielo grigio…uguale ai giorni passati insomma…dal caldo torrido al freddo, dalla canotta alla maglia con le maniche lunghe, dal solo lenzuolo nel letto alla rimessa di una copertina…vabbè, queste giornate hanno anche il loro lato positivo….mi sono chiusa in cucina da stamattina fino ad ora ahahah ^_^ quella che vi presento oggi è la prima cosa che ho cucinato in questa giornata culinario-produttiva 🙂 tortelli fritti, con un ripieno saporito di pesto e formaggio Brie, attenzione…un tortello tira l’altro ^_^

Ingredienti per 2-3 persone:

farina 00, 250 g
mezzo bicchiere di latte
un pizzico di sale
pesto alla genovese q.b.
formaggio Brie q.b.
olio di semi per friggere

Preparazione: in una  ciotola mettete la farina, il latte e il sale, impastate fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea (nella lavorazione aggiungete un goccio di latte se necessario). Stendete la pasta ottenuta col mattarello in una sfoglia sottile, ricavate dei dischi con un coppapasta di 7 cm di diametro; devono venirvi dischi in numero pari. Ponete al centro della metà dei dischi mezzo cucchiaino di pesto; tagliate il Brie a piccoli dadini e ponete anch’essi al centro di ogni disco dove avete messo il pesto. Ora, con i dischi rimasti vuoti coprite quelli “pieni” premendo bene i bordi. Scaldate abbondante olio e friggete i tortelli su entrambi i lati. Poneteli su carta assorbente e servite caldi o al massimo tiepidi.

11 Comments
POSTED IN:


Tartufini multicolor ai formaggi

Oggi è il primo maggio, ma io lavoro lo stesso ahahah ^_^ direte “ma questa c’è o ci fa? non pubblica quasi mai e lo fa quando è festa?” ^_^ l’ultimo post risale a lunedi, poi in questi due giorni non sono stata benissimo, nel senso che ho passato un po’ di nervoso per via della mia casina…vedere i lavori a rilento proprio quando si avvicina il momento della convivenza mi ha fatto saltare i nervi….e vabbè, consoliamoci con queste piccole delizie, ideali come aperitivo ma anche serviti come antipastino, perchè no ^_^ i tartufini ai formaggi, passati in diverse spezie e semini, erbe aromatiche…sono anche belli da vedere! Io li ho passati in semi di sesamo, di papavero e paprica dolce..ma potete anche utilizzare, ad esempio, erba cipollina tritata fine, salvia, menta, e anche granella di nocciola o di mandorla fine ^_^

Ingredienti per 6-7 persone: (vengono circa 40 tartufini)

formaggio spalmabile (es. philadelphia), 200 g
emmenthal, 100 g
Asiago, 100 g
formaggio grattugiato (grana, parmigiano o pecorino), 40 g
semi di sesamo q.b.
semi di papavero q.b.
paprica dolce, q.b.
pirottini di carta piccoli

Preparazione: in una ciotola mettete il formaggio spalmabile e lavoratelo leggermente con un cucchiaio. Tagliate a pezzetti l’emmenthal e l’Asiago, frullate un formaggio per volta finchè non forma una sorta di palla e ponete nella ciotola, aggiungete anche il formaggio grattugiato e lavorate il tutto amalgamando bene. Ponete in frigo per minimo mezz’ora. Prendete tre ciotoline e versatevi separatamente i semi e la paprica. Riprendete il composto ai formaggi e cominciate a fare i tartufi prelevando con le mani piccole quantità di composto e formando delle palline; arrotolate ogni pallina in una delle ciotoline, ponete ogni tartufo dentro a un pirottino e mettete su un piatto o vassoio. Conservate in frigo fino al momento di servire.

6 Comments
POSTED IN:


Empanadas argentine

Che dire, ottime! Non per niente questo piatto sarà così famoso 😉 il ripieno varia a seconda del tipo di empanadas che si preparano: ad esempio, la ricetta che vado a proporvi è quella delle empanadas “criollas”, con ripieno di carne; io l’ho semplificata, ovvero la ricetta originale prevede anche l’utilizzo  di uova sode e olive nere…l’ho alleggerita dai 😀 come dicevo ne esistono di tanti tipi, variano sia i ripieni che il tipo di pasta..ci sono anche le empanadas dolci! ^_^

Ingredienti per 4-6 persone:

un rotolo di pasta brisèe fresca
macinato di manzo, 200 g
una cipolla tritata
un cucchiaino di cumino
olio d’oliva, 2 cucchiai
un bicchiere d’acqua
un cucchiaino di paprica
un pizzico di sale

Preparazione: in una padella versate l’olio, aggiungete l’acqua e la cipolla e fate cuocere a fuoco basso finchè l’acqua non è del tutto evaporata. Unite a questo punto la carne e fate rosolare, mescolando. Aggiungete la paprica il cumino e il sale, mescolate poi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente.
Preriscaldate il forno a 200 gradi. Prendete la pasta e con un coppapasta rotondo(io l’ho usato di 11 cm di diametro) tagliate dei dischi. Ponete al centro di ognuno un cucchiaio di ripieno di carne.Bagnate con poca acqua il bordo dei dischi di pasta, richiudeteli a mezzaluna e sigillate premendo con i rebbi di una orchetta. Ponete le empanadas in una teglia coperta di carta forno, spennellate la superficie di ognuna con un tuorlo sbattuto e infornate per 10-15 minuti. Servite ben calde. (ma son buone anche fredde :D)

No Comments
POSTED IN:


cheesecake salata agli asparagi

Buongiorno a tutti!! Perdonatemi la lunga assenza, ma sono stata influenzata, uff….beh, con questo tempo così pazzo è facile ahimè beccarsi qualcosa…oltretutto comincio pure con le allergie, infatti inizio la cura di antistaminici…insomma sono un rottame via, ahahahah ^_^
La cheesecake a mio avviso è speciale sia in versione dolce che salata; infatti oggi vi propongo la mia agli asparagi, l’ho “alleggerita” usando solo ricotta,ma vi assicuro che il risultato è davvero eccezionale!! E poi è un modo diverso per utilizzare queste splendide verdure di stagione, gli asparagi ^_^ Io per la realizzazione ho utilizzato uno stampo da crostata, dunque risulta più bassa, ma se la preferite più alta nulla vi vieta di usare uno stampo più piccolo ^_^

Ingredienti per 6 persone:

crackers, 200 g
burro, 80 g
2 uova intere e 2 albumi
parmigiano grattugiato, 200 g
un mazzo di asparagi (circa una ventina)
ricotta di mucca, 400 g
uno spicchio d’aglio
una manciata di prezzemolo fresco tritato
olio e.v.o.
sale e pepe

Preparazione: prendete lo stampo che intendete usare e foderatelo con carta forno, tagliata a misura.
Mettete nel mixer i crackers e frullateli finemente. Sciogliete il burro, unitelo ai crackers assieme agli albumi e a 50 g di parmigiano, mescolate bene e versate il composto nello stampo. Ricoprite la base e i bordi dello stampo, appiattendo bene il composto con il dorso di un cucchiaio e ponete in frigo.
Lavate e mondate gli asparagi, tagliateli a pezzetti e poneteli in un tegame con acqua. Mettete sul fuoco, portate a bollore e fate cuocere per 5-6 minuti.
Prendete un padellino e versatevi un filo d’olio, fatevi soffriggere aglio e prezzemolo tritati, scolate gli asparagi e versateli in padella; fate insaporire per 5 minuti.
In una ciotola versate la ricotta e lavoratela assieme al parmigiano rimanente e alle uova intere, unite gli asparagi, regolate il tutto di sale e pepe e mescolate.
Riprendete la base dal frigo e versatevi il composto, livellatelo e infornate a 180 gradi per 40 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e sformate la vostra cheesecake.


Peperoni ripieni…in padella!

Allora, ormai è noto che non mi piace far le cose sempre allo stesso modo, e in particolare in cucina, mi piace sperimentare, scoprire nuovi abbinamenti, nuovi sapori e…nuove tecniche di cottura 🙂 cioè, la cottura in padella non è nuova ovviamente ahahaha 😀 ma lo è per i peperoni ripieni, almeno, per me lo è…visto che li ho sempre fatti in forno..ma mi sono chiesta “di, ma visto che qua in Romagna i pomodori ripieni si posson cuocere anche in padella, perchè non far lo stesso con i peperoni??” Ho provato, e sapete cosa? Mi son pentita….si, mi son pentita di non aver provato prima!! 😀 i peperoni ripieni cotti in padella risultano morbidi al punto giusto, e stra buoni!!

Ingredienti per 4 persone:

4 peperoni medi (rossi e gialli)
una cipolla piccola
bacon a fette, 100 g
piselli in lattina, (peso sgocciolato) 200 g
una manciata di parmigiano grattugiato
5 manciate di riso parboiled
mezzo litro di brodo vegetale caldo
sale e pepe
olio e.v.o.

Preparazione: tagliate a metà i peperoni, puliteli e lavateli. Preparate il risotto: Versate un filo d’olio in una padella. Tritate la cipolla e fatela soffriggere, unite il bacon tagliato a striscioline, fate rosolare poi unite i piselli, salate e pepate. Cuocete così per due minuti, poi unite il riso, mescolate, fate tostare un poco poi unite il brodo; cuocete per circa 15 minuti. Unite il parmigiano, mescolate e fate almeno intiepidire. Riempite i peperoni ( salati leggermente al loro interno) con il risotto. Prendete una padella abbastanza larga da contenere i peperoni, versateci tre cucchiai d’olio e fatevi cuocere i peperoni per 5 minuti a fuoco medio, unite ora una tazza d’acqua, coprite con il coperchio e fate cuocere per altri 15 minuti (aggiungete acqua nel caso asciughi troppo). 


Frittelle speziate di patate viola

Buongiorno…innevato!!! Grrrrr a me la neve non piace per nulla se non in montagna (si era capito?) Qua in pianura/collina crea troppi disagi a mio avviso, a volte mi vengono ancora i brividi quando ricordo la mega nevicata di un paio d’anni fa….ben due metri ne fece! E non vi dico i disagi, le strade completamente bloccate, alberi e rami rotti, manco in tempo di guerra si era visto un supermercato più vuoto…e pensate per me che tragedia senza aver tutti gli ingredienti!!! Ahahahah ^_^ Vabbè, andiamo con la ricetta, oggi vi propongo queste frittelline soffici e semplicissime, fatte con le patate viola, davvero buone e sfiziose!
Ingredienti per 4 persone:

patate viola, 600 g (peso con la buccia)
un uovo
uno spicchio d’aglio tritato finemente
una manciata di prezzemolo tritato finemente
sale e pepe
nella quantità che preferite: noce moscata, zenzero in polvere, paprica
farina q.b.
olio di semi di girasole o di arachide per friggere

Preparazione: lavate le patate e ponetele in una pentola (ancora con la buccia) con abbondante acqua, mettete sul fuoco e portate a bollore, dunque lasciate cuocere per altri 30/40 minuti. Quando le patate sono ben lessate, privatele della buccia e schiacciatele con lo schiacciapatate direttamente dentro ad una ciotola, lasciate intiepidire poi unite l’uovo, l’aglio, il prezzemolo e le spezie; salate, pepate e mescolate ottenendo un impasto omogeneo. Chiudete la ciotola con della pellicola e fate riposare in frigo per almeno mezz’ora.
Versate abbastanza olio in un pentolino e fatelo scaldare a fiamma alta. Mettete della farina in un piatto piano, circa 3/4 cucchiai. Prelevate piccole quantità di composto per volta, passatelo nella farina, formate prima una pallina poi schiacciatela leggermente. Abbassate la fiamma dell’olio e cominciate a friggere, facendo dorare bene le frittelle su entrambi i lati (circa un paio di minuti per lato). Scolate e fate asciugare su carta assorbente. Sono ottime sia calde che fredde…buon appetito! ^_^

8 Comments
POSTED IN:


Mini polpette del riciclo

Quante volte vi capita di avere qualcosa di avanzato? A me capita spesso, e non voglio assolutamente buttar via nulla, no no, non se ne parla nemmeno ^_^ però mi piace poter riciclare ciò che avanza in modi sempre diversi…..ad esempio il pollo arrosto, in casa mia avanza sempre e la maggior parte delle volte lo utilizzo come aggiunta ad un’insalata mista, ma sempre uguale dopo un po’ stufa, e allora mi sono inventata queste mini delizie, mini polpettine, ideali come aperitivo diverso dal solito o semplicemente come secondo, potete farle anche al sugo ^_^
Ingredienti per 2-3 persone (come secondo)
Ingredienti per 4-6 persone (come aperitivo)

pollo arrosto avanzato, 200 g
grana grattugiato, 80 g
pane raffermo o pangrattato, 50 g
3 uova piccole
sale e pepe
noce moscata in polvere
una manciata di prezzemolo fresco tritato fine
olio di semi per friggere

Preparazione: mettete nel bicchiere del mixer la carne tagliata grossolanamente e il pane, frullate fino a rendere il tutto molto fine. Trasferite in una ciotola, unite il grana, il prezzemolo, un pizzico di noce moscata, salate e pepate. Mescolate poi unite le uova sbattute e impastate. Coprite con della pellicola e ponete in frigo per 30 minuti. In un pentolino scaldate l’olio, non troppo poco altrimenti le polpette ne assorbiranno troppo e rischiano di bruciare, riprendete l’impasto e fate delle piccole palline. Friggetele nell’olio caldo finchè non saranno ben dorate, scolatele e fatele asciugare su carta assorbente. Sono ottime sia calde che fredde ^_^

8 Comments
POSTED IN: