Category Archives: Dolci al cucchiaio

Torta fredda al limone

Arriva l’estate, il caldo, ecc ecc… voglia di dolcino ma senza accendere il tanto in questo periodo temuto forno? Bene, facciamo una tortina semplice, fresca e super buona (e bella, che non guasta); torta fredda al limone, le dosi sono per uno stampo 24 cm di diametro.

PER LA BASE:

biscotti secchi, 250 g

burro fuso, 105 g

PER LA CREMA:

panna fresca, 500 ml

yogurt al limone, 250 ml

zucchero a velo, 3 cucchiai

succo di mezzo limone

4 fogli di gelatina

PER LA GELEE’ AL LIMONE:

acqua, 300 ml

fecola, 50 g

zucchero a velo, 50 g

succo di limone 50 g

una fialetta di aroma al limone

qualche goccia di colorante alimentare in gel giallo

PREPARAZIONE: prepariamo la base; mettete i biscotti nel mixer e frullate fino a renderli finissimi, mescolateli dunque al burro fuso con un cucchiaio. Ricoprite tutto lo stampo (meglio se a cerniera) con carta forno, base e bordi. Versatevi i biscotti e premete il composto su tutta la base col dorso di un cucchiaio, compattando bene. Ponete in frigo.

Intanto prepariamo la crema; mettete in ammollo in acqua fredda la gelatina. In una ciotola abbastanza capiente montate la panna. Quando è quasi montata del tutto unitevi lo zucchero a velo, continuando a montare. Unitevi un vasetto di yogurt alla volta, mescolando delicatamente con una spatola dopo ogni aggiunta. In un pentolino versate il succo, unite due cucchiai d’acqua e la gelatina strizzata, ponete dunque sul fuoco mescolando con un cucchiaio finchè la gelatina sarà completamente sciolta. Fate intiepidire e unite la gelatina alla crema, mescolate con la spatola.

Riprendete la base, versatevi sopra la crema e livellatela, ponete di nuovo in frigo per almeno due ore.

Trascorso questo tempo prepariamo la geleè; in un pentolino versate l’acqua e, utilizzando una frusta a mano, scioglietevi bene prima la fecola poi lo zucchero a velo. Unitevi il succo, l’aroma e qualche goccia di colorante (che metterete a seconda di come la vorrete colorata), mescolate ancora, ponete sul fuoco e girando sempre con la frusta fate cuocere a fuoco basso finchè non si addensa. Lasciate intiepidire.

Prendete la torta, versatevi sopra la geleè e livellatela. Riponete in frigo per almeno altre due ore. Aprite la cerniera e staccate delicatamente la torta dai bordi, aiutandovi con un coltellino o una piccola spatola. Fate scivolare la torta su un piatto da portata, aiutandovi sempre con una spatola per staccare delicatamente la base.

Togliete la torta dal frigo solo al momento di servirla.

 


Crema al mascarpone

Stavo giusto pensando… può un blog di cucina definirsi “serio” se mancano le ricette “base”? Beh, secondo me no, infatti oggi vi lascio una delle preparazioni più semplici ma dai mille e uno usi, ossia la crema al mascarpone. Con questa ricetta otterrete una crema sofficissima dalla consistenza simile ad una mousse.

La crema al mascarpone può essere gustata da sola come semplice dessert oppure utilizzata per decorare o farcire.

Le dosi che vi lascio bastano per due persone, ma potete tranquillamente aumentarle proporzionalmente.

INGREDIENTI:

mascarpone, 250 g

2 uova

zucchero, 4 cucchiai

una bustina di vanillina

scagliette di cioccolato a piacere

PREPARAZIONE: separare tuorli e albumi, montare a neve ferma questi ultimi e porre in frigo. Montare i tuorli con lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere un composto dalla consistenza cremosa, aggiungervi il mascarpone e continuare a montare fino ad amalgamare bene il tutto. Riprendere gli albumi e incorporarli delicatamente al mascarpone, mescolando dal basso verso l’alto con una spatola. Coprire con della pellicola e porre in frigo per almeno un’ora. La crema è pronta per essere servita (per me con scagliette di cioccolato, grazie) oppure per essere utilizzata per farcire/decorare.


English trifle

Rieccomi!! Beh? Torno qua e trovo un tempaccio….sono andata meglio a Londra, con anche un giorno di sole 😀 Sono rimasta incantata da questa meravigliosa città, in particolare dalla mitica Camden Town, un quartiere-mercato, variopinto e stravagante 🙂 Peccato che 4 giorni sono davvero volati, ma in compenso sono contenta di esser riuscita comunque a visitare e vedere un sacco di cose! Abbiamo girato in lungo e in largo come se non ci fosse un domani, ma ne è valsa assolutamente la pena…
Di certo non potevo esimermi dal provare i piatti tipici inglesi, dal fish&chips al pasticcio di carne, al pollo fritto…la sola cosa che ahimè non sono riuscita a gustare ma che m’incuriosiva è il trifle, un dolce al cucchiaio e a strati alternati di sponge cake, crema inglese e frutta; me ne sono innamorata dalla prima volta che l’ho visto a bake off uk 😀
E così, pur di provarlo, me lo sono preparata, il risultato è veramente ottimo e anche bello da vedere, viene preparato in maxi bicchieri che in UK vengono proprio chiamati Trifle bowls. Ma potete utilizzare qualsiasi contenitore purchè in vetro (ad esempio io l’ho fatto dentro ad una biscottiera) o anche preparare monoporzioni all’interno di calici 🙂
Le dosi sono abbondanti, bastano per 12-15 persone. Io ho utilizzato una biscottiera in vetro di 26 cm di diametro.

Per la sponge cake:

farina 00, 200 g
zucchero, 200 g
burro morbido , 180 g
4 uova
2 cucchiaini di lievito per dolci
una bustina di vanillina

Per la crema inglese:

latte intero o parzialmente scremato), 1 litro
panna fresca, 300 ml
6 tuorli
fecola o maizena, 130 g
zucchero, 300 g
una bustina di vanillina

Per la bagna:

liquore cherry (io ho usato solo del latte)

Inoltre:

un cestino di fragole
marmellata di fragole, 400 g circa
panna montata per decorare, 250 ml

Preparazione: cominciamo con la sponge cake: nella ciotola della planetaria ponete il burro a pezzetti, lo zucchero e la vanillina, amalgamate bene con la frusta abbastanza velocemente. Aggiungete un uovo per volta, continuando a lavorare; unire infine, poca per volta, la farina e il lievito, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Foderate con carta forno una teglia rettangolare 30×21 cm versatevi il composto, livellate e cuocete in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente.
Ora prepariamo la crema: Versate nella ciotola della planetaria i tuorli e lo zucchero, montate velocemente, unite la fecola e montate di nuovo. Fate bollire il latte+ vanillina e versatelo nella ciotola della planetaria sul composto di tuorli e zucchero, azionate a velocità media e lasciate andare finchè la crema si addensa. Fate raffreddare poi unitevi la panna montata, amalgamando delicatamente.
Tagliate le fragole a fettine nel senso della lunghezza.
Procediamo con la composizione del trifle: tagliate la sponge cake a fette di circa 1 cm di spessore. Prendete quella che sarà la vostra Trifle Bowl e cominciate a fare uno strato con le fette di torta, avendo cura di coprire interamente il fondo. Bagnate con lo sherry (o latte), ricoprite con uno strato di marmellata abbondante, lungo la circonferenza ponete le fettine di fragola come vedrete in foto, mettetene anche al centro, versate metà della crema inglese e ricominciate con un altro strato di torta, seguendo lo stesso procedimento e terminando con la crema. Decorate a piacere la superficie con la panna montata e, se vi sono avanzate, con le fragole. Slurp!!

 

 


Semifreddo allo yogurt marmorizzato alla pesca

Buongiorno a tutti! Oggi sembra…e dico SEMBRA…sia tornata l’estate….forse per via della crisi ha deciso di risparmiarsi anche lei? 😀 ridiamoci su vah…io intanto continuo a portare l’estate almeno nel piatto..
Oggi lo faccio con un dessert, uno dei simboli dell’estate, un semifreddo….buono, fresco e…marmorizzato!

Ingredienti per 6 persone:

yogurt intero al naturale, 500 g
4 pesche noci
zucchero, 150 g
gelatina in fogli, 12 g
panna liquida fresca, 250 ml
cialdine da gelato q.b.
miele d’acacia q.b.

Preparazione: sbucciate le pesche e tagliatele a pezzi all’interno di una ciotola ( se usate un frullatore a immersione) o del bicchiere del mixer, unite due cucchiai di zucchero  e due cucchiai di yogurt (prelevando il tutto dal totale indicato) e frullate, ottenendo una purea.
In un’altra ciotola mescolate yogurt e zucchero rimasti. Ammollate la gelatina in acqua fredda poi scioglietela con due cucchiai di panna a fuoco bassissimo; una volta sciolta unitela allo yogurt e mescolate. Montate la panna rimasta e unitela allo yogurt, mescolate delicatamente incorporando bene. Prendete uno stampo (io ho usato uno stampo da plum cake 29×9 cm) foderatelo con carta forno e fate un primo strato col composto allo yogurt, poi versatevi sopra la purea alle pesche, poi ancora yogurt e cosi via fino a terminare i due composti. Ponete in freezer per almeno 4 ore. Al momento di servire, bagnate lo stampo con acqua calda, capovolgetelo su un vassoio, togliete la carta forno e decorate con le cialdine sbriciolate sopra al semifreddo e un filo di miele.


Panna cotta allo yogurt greco e mirtilli rossi

Ciao a tutti!!!! Oggi per me è un giorno speciale…no, non perchè è la festa del papà, ma perchè è il compleanno della persona più importante della mia vita…il mio fidanzato, 26 anni e non sentirli hihihi ^_^
Ma quanto è buona la panna cotta? Bene, in questa versione che vi propongo lo è ancora di più, io l’ho racchiusa con savoiardi all’alchermes, ancora più golosa!!!

Ingredienti per 4-6 persone:

un vasetto di yogurt greco
panna liquida, 300 ml
zucchero, 90 g + un cucchiaio
2 fogli di gelatina
una bustina di vanillina
mirtilli rossi essiccati, 230 g
succo di mezzo limone
12 savoiardi (o più, dipende da che stampo usate)
alchermes, q.b.

Preparazione: fate rinvenire leggermente i mirtilli immergendoli in acqua, a parte mettete in ammollo la gelatina. Prendete un pentolino e versatevi la panna, unite lo zucchero e la vanillina, portate fin quasi a bollore poi spegnete il fuoco. Mescolate bene in modo che o zucchero si sciolga completamente, strizzate e unite la gelatina, mescolate di nuovo fino a scioglimento. In una ciotola lavorate in crema lo yogurt greco, unitevi dunque la panna e mescolate bene. Strizzate i mirtilli, metteteli nel mixer assieme al cucchiaio di zucchero e al succo di limone e frullate. Unite al composto di panna e yogurt e mescolate. Prendete una teglia, non troppo grande (per darvi un’idea io ho usato una teglia di alluminio usa e getta da 4 porzioni), rivestitela con carta forno, anche ai bordi. Passate i savoiardi nell’alchermes e coprite tutta la base e i bordi della teglia, versatevi sopra la panna e ponete in frigo per almeno due ore. Al momento di servire, capovolgete la panna cotta su di un vassoio e staccate lentamente la carta forno.


Budini al cacao

Buon sabato a tutti!! Oggi sole, ma un gran vento, che detesto!! Fosse un vento caldo ok, ma è gelido -.- ahahah vabbè, come si dice, marzo pazzerello, no? Adesso capisco il perchè ;D
Approfitto per fare gli auguri a tutte le donnine!! ^_^

Oggi vi propongo questi piccoli budini molto semplici ma davvero buoni, un’idea per utilizzare in modo diverso dal solito il cacao solubile, tipo il Nesquick per intenderci ^_^
Ingredienti per 5 budini:

latte (intero o parzialmente scremato), 500 ml
farina 00, 1 cucchiaio
fecola di patate, 1 cucchiaio
zucchero, 1 cucchiaio
cacao solubile, 2 cucchiai
burro, 50 g
una bustina di vanillina o una bacca di vaniglia o 2-3 gocce di aroma alla vaniglia
panna montata per servire

Preparazione: versate il latte in un pentolino, unite l’aroma di vaniglia (quello che preferite) e portate a bollore. Intanto a parte sciogliete il burro; in una ciotola mescolate farina, fecola, zucchero e cacao e unite tale composto al burro, mescolando con una frusta a mano, amalgamando bene. Versate sul composto così ottenuto il latte bollente, mescolate con la frusta e rimettete sul fuoco sempre mescolando. Portate a bollore e cuocete altri 5 minuti, mescolando. Togliete dal fuoco e versate il composto in 5 bicchierini o tazzine, fate intiepidire poi ponete in frigo per almeno un paio d’ore. Servite con ciuffetti di panna montata! ^_^


Cheese cake alla nutella (senza cottura)

Una cheesecake semplicissima che necessita di pochi ingredienti per un risultato eccezionale!! Potete decorarla come volete: granella di nocciole, nocciole intere, mandorle, cocco…insomma con ciò che preferite!!
Ingredienti per 6/8 persone:
per la base:

biscotti tipo digestive, 250 g
burro, 90 g
un cucchiaio di miele e uno di nutella 

per la mousse:

nutella, 300 g
panna da montare già zuccherata, 300 ml
formaggio cremoso tipo philadelphia, 200 g

per decorare: (quello che ho usato io)

panna da montare, 200 ml
nocciole intere 

Preparazione: frullate i biscotti rendendoli finissimi. Sciogliete il burro e unitelo ai biscotti, mescolate e aggiungete il miele e la nutella, mescolate di nuovo. Prendete uno stampo a cerniera di 24 cm. di diametro, foderate la base con carta forno e versatevi il composto; compattatelo premendo con il dorso di un cucchiaio poi mettete in frigo. In una ciotola lavorate in crema il formaggio, unite la nutella e mescolate amalgamando bene gli ingredienti. A parte montate la panna finchè diventa molto soda, unitela al composto di nutella e formaggio e mescolate delicatamente. Riprendete la base biscotto, versatevi il composto, livellatelo in superficie e ponete in  frigo per almeno 4 ore. Successivamente trasferite in freezer per 30 minuti. Poco prima di servire, sformate la cheese cake (staccate prima i bordi aiutandovi con una spatolina o un coltello), ponetela sul piatto da portata e decorate a piacere (io ho montato la panna poi l’ho messa in una sac a poche e fatto i ciuffetti, poi ho messo sopra le nocciole).


Mattonella allo yogurt, cocco e cioccolato bianco

Uno strato di goloso yogurt al cocco e cioccolato, uno di pan di Spagna e così via…un dolce super adatto contro la calura estiva! 😀
Ingrdienti per 6 persone:
per la pasta:
3 uova
un pizzico di bicarbonato
fecola, 40 g
farina, 40 g
zucchero, 80 g
un pizzico di sale
per la crema:
500 ml yogurt bianco magro
 zucchero,50 g
gelatina in fogli, 6 g
farina cocco 200 g
una bustina vanillina
cioccolato bianco, 100 g
Per la preparazione della pasta, dividete tuorli da albumi. Montate questi ultimi a neve con un pizzico di sale. Mescolate i tuorli con 2 cucchiai di acqua calda, aggiungete lo zucchero, la farina, la fecola,  20 grammi di farina di cocco e il pizzico di bicarbonato. Mescolate bene poi aggiungete gli albumi, mescolando dal basso verso l’alto delicatamente. Versate direttamente sulla placca del forno coperta con l’apposita carta, livellate col dorso di un cucchiaio e cuocete a 180° per 12 minuti. Fate raffreddare poi tagliate la pasta in tre
rettangoli. In una ciotola versate lo yogurt, unite lo zucchero, la farina di cocco rimasta, la gelatina precedentemente sciolta in poco latte, la vanillina e il cioccolato fuso; mescolate bene il tutto. Prendete uno stampo per plum cake, foderatelo con della pellicola. Fate un primo strato di crema, coprendo bene tutta la base dello stampo, bagnate con poco latte uno dei tre rettangoli di pasta e ponetelo nello stampo, fate un altro strato di crema, coprite con un rettangolo di pasta e cosi via, terminando con l’ultimo strato di pasta. Fate una leggera pressione in modo da compattare gli stari, poi coprite con altra pellicola e ponete in freezer per almeno 3 ore. Togliete dal freezer almeno mezz’ora prima di servire.


Mousse black & white e “in panda we trust”

Cosa vorresti fare da grande? Mah, un medico, per poter curare chi ne ha bisogno…un chirurgo, per salvare vite….una maestra, per insegnare a leggere e a scrivere….un’atleta professionista, per partecipare alle olimpiadi…una fotografa, per immortalare i frammenti della vita…una veterinaria, per aiutare gli amici animali…una dietologa, così magari dimagrisco pure io………..nnnnnnnaaaaaaaaaaaahhhhhh troppa fatica, mollo tutto e divento un panda che non fa un tubo da mattina a sera, magna di continuo è ciccione e proprio per questo è così carino e coccoloso così non mi devo far problemi per la linea e neppure sentirmi in colpa per non muovere un’unghia tutto il giorno, tiè! ^_^

E a proposito di linea vi presento la mia mousse cioccolatosa 😛 beh però questa i panda se la scordano, per cui vah, meglio esser ciò che siamo, non è una bella prospettiva mangiar solo bambù….non so che sapore abbia ma di certo non è buono come questa mousse ^_^!!


Ingredienti per 4 persone:
per la parte white:

cioccolato bianco, 200 g
panna da montare, 250 ml
4 uova

per la parte black:

cioccolato fondente, 100 g
panna da montare, 100 ml

Preparazione: sciogliete a bagnomaria il cioccolato bianco con 100 ml di panna. Separate i tuorli dagli albumi. Tenendo il cioccolato fuso sul fuoco (basso) unite i tuorli e mescolate con una frusta fino ad ottenere una crema. Spegnete il fuoco e fate raffreddare. Una volta che la crema sarà fredda, montate la panna rimanente e unitela al cioccolato e mescolate con una frusta a mano delicatamente. Montate a neve gli albumi e uniteli al composto, mescolate dal basso verso l’alto con una spatola fino ad amalgamare bene il tutto. Prendete 4 coppette e suddividetevi la mousse, poi ponete in frigo per almeno 6 ore. Poco prima di servire preparate la salsa al cioccolato fondente che andrà sopra la mousse bianca; sciogliete a bagnomaria il fondente con la panna, prendete le coppette e versate sopra ognuna di esse tre o quattro cucchiaini di salsa.


Il mio tiramisù all’ananas

ahahahahah!!! quanto è divertente? ^_^
Oggi una ricetta di totale mia invenzione ma che è sempre un gran successo! un tiramisù fresco, buono e non troppo pesante 🙂
Ingredienti per 6 persone:

biscotti secchi, 250 g
yogurt all’ananas, 500 g
panna liquida, 200 ml
ricotta, 250 g
zucchero, 4 cucchiai
succo d’ananas q.b.
cioccolato bianco q.b.

Preparazione: in una ciotola versate lo yogurt, la ricotta, lo zucchero e la panna precedentemente montata e mescolate il tutto amalgamando bene. Versate del succo d’ananas in un piatto fondo. Prendete una pirofila non troppo grande, fate un primo strato con i biscotti secchi bagnati nel succo; versate sopra di essi qualche cucchiaiata della crema, stendetela bene poi fate un altro strato di biscotti, poi ancora crema e così via, terminando con la crema. Tritate grossolanamente il cioccolato e cospargetelo sulla superficie del dolce. Ponete in frigo per almeno 2 ore.