Category Archives: Secondi

Flan di lattuga e spinaci alla curcuma

Moooo… È da marzo che non pubblicavo piú nulla?? Dovrei mettermi in punizione da sola, e a vita, ahahah 🙂 Se vi offro questo meraviglioso flan mi perdonate? 😉 In questo periodo mio babbo ha molta lattuga nel suo bell’orticello, ma sapete, dopo un po’ stufa a mangiarla sempre nello stesso modo, condita con olio sale e al massimo una spruzzata di aceto… E allora, ho cercato un modo diverso di utilizzarla; ed eccolo qua, un gustosissimo flan “in verde” aromatizzato dalla magica curcuma!

Ingredienti per 6 persone:

lattuga, 200 g

spinaci, 500 g

3 porri

uno spicchio d’aglio

mezzo cucchiaino di curcuma

4 uova

panna da cucina, 200 ml

parmigiano o grana grattugiato, 80g

Provolone grattugiato, 70 g

Un cucchiaio di prezzemolo tritato

sale pepe olio evo

Preparazione: lavate e asciugate la lattuga, dunque tagliatela a striscioline. Sbollentate in acqua e sale gli spinaci per un minuto, scolateli, strizzateli e tritate grossolanamente. Tritate finemente l’aglio e fatelo soffriggere in padella con tre cucchiai d’olio, unite i porri tagliati a rondelle non troppo grosse e rosolate per 7-8 minuti. Unite la lattuga e gli spinaci, regolate di sale e pepe; aggiungete la curcuma, il prezzemolo e fate insaporire qualche minuto, spegnete il fuoco e fate intiepidire.

In una ciotola rompete le uova, unite la panna, i formaggi e mescolate bene, regolando di sale e pepe. Prendete uno stampo di 22 cm di diametro (oppure rettangolare di media grandezza) e foderate con carta  forno. Versate nello stampo le verdure, stendendole per tutta la base di esso. Unite ora il composto di uova e panna.

Cuocete in forno a 200 gradi (statico) per circa 30 minuti. Sfornate, fate almeno intiepidire e togliete dallo stampo.

imageimage


Crème Bruleè al parmigiano reggiano con pancetta caramellata

Anzitutto volevo ringraziare Parmigiano Reggiano per avermi dato la possibilità di partecipare a #PRCHEF2015, per me è un grande onore davvero, oltre che divertimento, grazie!!

Per me la semplicità in cucina non è l’eccezione, ma la regola. Il mio mantra è proprio questo, come nella vita di tutti i giorni, le cose semplici sono sempre le migliori. Non è importante preparare un piatto super elaborato, ma lo è invece la qualità degli ingredienti, dalla quale dipende tutto.

E così, ho pensato che questo contest facesse proprio al caso mio, dove la semplicità la fa da padrone.

DSC01486[1] 2

Ho pensato di preparare questa crème bruleè, perchè è un piatto davvero semplicissimo, ma super gustoso, grazie al contrasto dolce-salato e alla consistenza soffice della crema con quella croccantina della sua superficie.

Ingredienti per 4 cocottine:

Parmigiano Reggiano 36 mesi, 50 g

panna fresca liquida, 400 ml

3 tuorli d’uovo

Pancetta dolce a cubetti, 60 g

inoltre:

qualche fogliolina di salvia

un pizzico di noce moscata

sale e pepe

zucchero di canna

Preparazione: in un pentolino portate fin quasi ad ebollizione la panna, dunque spegnete il fuoco, aggiungetevi un pizzico di sale, uno di pepe e uno di noce moscata; lasciate intiepidire. Nel frattempo in una ciotola sbattete i tuorli con una frusta elettrica fino ad ottenere un composto cremoso, gonfio, spumoso e di colore giallo chiaro. Versate a filo la panna sulle uova, mescolando con una frusta a mano e non troppo velocemente. Unite poi il parmigiano, poco per volta e sempre mescolando. Terminate con l’aggiunta della salvia (2-3 foglioline) tritata fine e mescolate. Versate il composto in 4 cocottine, ponetele in una teglia, riempitela con acqua arrivando circa a metà delle cocotte e cuocete in forno caldo a 150 gradi per 40/45 minuti. Se la superficie della crema scurisce troppo, coprite con un foglio d’alluminio. Al termine sfornate e fate almeno intiepidire. Distribuite su ogni cocotte dello zucchero di canna (mezzo cucchiaio) e caramellizzate con l’apposito cannello oppure passate sotto al grill del forno per 3-4 minuti. In una padella antiaderente fate sciogliere circa due cucchiai di zucchero di canna, unitevi la pancetta e fate cuocere un paio di minuti. Distribuite subito la pancetta sulle cocottine.

DSC01501[1]

 

 

 

 

DSC01505[1]

DSC01509[1]

DSC01507[2]

9 Comments
POSTED IN:


Tomini ripieni di crescenza e pistacchi

Ecco, ora ci si mette anche il meteo…sembra faccia da specchio al mio stato d’animo di questi giorni, ultimamente un po’ grigio…quando qualcuno della famiglia a cui si tiene tantissimo comincia a non stare bene, beh, credo sia normale…. così in questi giorni cerco di tenermi ancora più impegnata del solito, per non pensare troppo..e nonostante tutto oggi voglio proporvi una ricettina, facilissima, originale e gustosa magari potrebbe essere un’idea per la cena che dite? 🙂

TOMINI RIPIENI DI CRESCENZA E PISTACCHI 

Ingredienti per 2 persone:

2 tomini

2 cucchiai di crescenza

pistacchi sgusciati, 20 g

un pacchetto di crackers

un uovo

olio di semi per friggere

Preparazione: tagliate a metà orizzontalmente i due tomini e scavateli con un cucchiaio, mettete il formaggio ricavato in una ciotola e unitevi la crescenza. Tritate finemente i pistacchi e unitene la metà ai due formaggi, mescolate con un cucchiaio amalgamando bene. Con il composto ottenuto farcite i tomini e ricomponeteli. Frullate finemente i crackers e mescolate ad essi i pistacchi rimanenti.  Scaldate l’olio per la frittura. Passate i tomini prima nell’uovo sbattuto poi nella panatura ai crackers, avendo cura di ricoprirli bene  e completamente. Tenete l’olio su fiamma media non troppo alta e friggetevi i tomini un minuto per lato o poco più, devono risultare dorati. Poneteli poi su carta assorbente e servite.

DSC01417[1]

 

DSC01420[1]

DSC01421[1]


Cecina con cipolla e toma piemontese

Ciao a tutti!! Oggi vi propongo questo secondo piatto davvero squisito, semplicissimo da preparare e super appetitoso! La cecina, una semplice pastella di acqua e farina di ceci, insaporita dalla cipolla e dall’ottima toma piemontese 🙂 se tagliata a piccoli quadrotti, può anche essere un gustoso aperitivo!

Ingredienti per 4 persone:

farina di ceci, 200 g
acqua, 600 ml
2 cipolle bianche, dorate o rosse
toma piemontese, 200 g
olio e.v.o.
sale

Preparazione: stemperate la farina con l’acqua, mescolando con una frusta per non avere grumi, ponete in frigo e lasciate riposare la pastella per almeno 3 ore.
Pulite e tritate le cipolle, fatele cuocere in padella con 3 cucchiai d’olio, senza farle scurire, finchè saranno tenere. Togliete dal fuoco.
Riprendete la pastella, versatevi le cipolle e un cucchiaio raso di sale e mescolate. Prendete una teglia (io l’ho usata quadrata di 25 cm di lato), ungetela con olio (circa 4 cucchiai), versatevi il composto e cuocete in forno caldo a 220 gradi per 20 minuti. Pochi minuti prima di fine cottura, cospargete la superficie della cecina con la toma tagliata a tocchetti, infornate di nuovo e fate sciogliere del tutto il formaggio. Servite calda o tiepida.


Frittata con porri, fagiolini e olive nere….e una confessione

Buongiorno a tutti! Cominciamo la settimana con una giornata tipicamente autunnale, se non invernale…pioggia e freddo…uff…
Con queste feste mi sono parecchio scombussolata, non solo perchè non capisco più che giorno è :), ma ho avuto un pensiero abbastanza fisso…lo confesso, volevo chiudere Fior di Vaniglia…motivo? Di preciso non lo so, forse perchè è un piccolo blog con poca visibilità rispetto ad altri “colossi” e quindi lo vedevo inutile…poi ho riflettuto, e mi sono detta “ma si, teniamolo, tanto è come se fosse il mio quaderno delle ricette” e poi arrivano quelle persone che ti risollevano il morale complimentandosi delle belle cose che cucini…e li involontariamente mi si stampa in volto un sorrisone, sono quelle piccole grandi soddisfazioni in grado di farti cambiare idea….e Fior di Vaniglia non rischia più di “morire” ^_^ Per questo motivo sono stata parecchio assente, sia dal mio che dai vostri blog..
Ma ora ricominciamo, come cantava Pappalardo, e cominciamo la settimana con la ricetta di una frittata, di quelle belle alte, buone e nutrienti che con poco altro risolvono una cena o, perchè no, un pranzo fuori porta o a lavoro ^_^

Ingredienti per 4 persone:

7-8 uova (dipende dalla grandezza)
olive nere snocciolate, 100 g
fagiolini freschi puliti, 200 g
un porro pulito
una manciata di pecorino romano grattugiato
sale e pepe
olio e.v.o. 

Preparazione: lessate i fagiolini in acqua bollente leggermente salata, scolate e tagliate a pezzetti. Affettate il porro abbastanza sottilmente. In una ciotola sgusciale le uova, unite il pecorino e il pepe e mescolate. Prendete una padella antiaderente e non troppo larga, in modo che la frittata venga alta, versatevi dell’olio e cuocetevi il porro finchè non diventa tenero, unite i fagiolini e le olive intere, salate e cuocete così per un paio di minuti. Versate nella padella le uova sbattute, coprite col coperchio e lasciate cuocere finchè le uova si rapprendono (non serve capovolgere la frittata perchè cuoce su entrambi i lati essendoci appunto il coperchio). Una volta pronta trasferite la frittata su un piatto e servite calda o anche fredda.


cheesecake salata agli asparagi

Buongiorno a tutti!! Perdonatemi la lunga assenza, ma sono stata influenzata, uff….beh, con questo tempo così pazzo è facile ahimè beccarsi qualcosa…oltretutto comincio pure con le allergie, infatti inizio la cura di antistaminici…insomma sono un rottame via, ahahahah ^_^
La cheesecake a mio avviso è speciale sia in versione dolce che salata; infatti oggi vi propongo la mia agli asparagi, l’ho “alleggerita” usando solo ricotta,ma vi assicuro che il risultato è davvero eccezionale!! E poi è un modo diverso per utilizzare queste splendide verdure di stagione, gli asparagi ^_^ Io per la realizzazione ho utilizzato uno stampo da crostata, dunque risulta più bassa, ma se la preferite più alta nulla vi vieta di usare uno stampo più piccolo ^_^

Ingredienti per 6 persone:

crackers, 200 g
burro, 80 g
2 uova intere e 2 albumi
parmigiano grattugiato, 200 g
un mazzo di asparagi (circa una ventina)
ricotta di mucca, 400 g
uno spicchio d’aglio
una manciata di prezzemolo fresco tritato
olio e.v.o.
sale e pepe

Preparazione: prendete lo stampo che intendete usare e foderatelo con carta forno, tagliata a misura.
Mettete nel mixer i crackers e frullateli finemente. Sciogliete il burro, unitelo ai crackers assieme agli albumi e a 50 g di parmigiano, mescolate bene e versate il composto nello stampo. Ricoprite la base e i bordi dello stampo, appiattendo bene il composto con il dorso di un cucchiaio e ponete in frigo.
Lavate e mondate gli asparagi, tagliateli a pezzetti e poneteli in un tegame con acqua. Mettete sul fuoco, portate a bollore e fate cuocere per 5-6 minuti.
Prendete un padellino e versatevi un filo d’olio, fatevi soffriggere aglio e prezzemolo tritati, scolate gli asparagi e versateli in padella; fate insaporire per 5 minuti.
In una ciotola versate la ricotta e lavoratela assieme al parmigiano rimanente e alle uova intere, unite gli asparagi, regolate il tutto di sale e pepe e mescolate.
Riprendete la base dal frigo e versatevi il composto, livellatelo e infornate a 180 gradi per 40 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e sformate la vostra cheesecake.


Peperoni ripieni…in padella!

Allora, ormai è noto che non mi piace far le cose sempre allo stesso modo, e in particolare in cucina, mi piace sperimentare, scoprire nuovi abbinamenti, nuovi sapori e…nuove tecniche di cottura 🙂 cioè, la cottura in padella non è nuova ovviamente ahahaha 😀 ma lo è per i peperoni ripieni, almeno, per me lo è…visto che li ho sempre fatti in forno..ma mi sono chiesta “di, ma visto che qua in Romagna i pomodori ripieni si posson cuocere anche in padella, perchè non far lo stesso con i peperoni??” Ho provato, e sapete cosa? Mi son pentita….si, mi son pentita di non aver provato prima!! 😀 i peperoni ripieni cotti in padella risultano morbidi al punto giusto, e stra buoni!!

Ingredienti per 4 persone:

4 peperoni medi (rossi e gialli)
una cipolla piccola
bacon a fette, 100 g
piselli in lattina, (peso sgocciolato) 200 g
una manciata di parmigiano grattugiato
5 manciate di riso parboiled
mezzo litro di brodo vegetale caldo
sale e pepe
olio e.v.o.

Preparazione: tagliate a metà i peperoni, puliteli e lavateli. Preparate il risotto: Versate un filo d’olio in una padella. Tritate la cipolla e fatela soffriggere, unite il bacon tagliato a striscioline, fate rosolare poi unite i piselli, salate e pepate. Cuocete così per due minuti, poi unite il riso, mescolate, fate tostare un poco poi unite il brodo; cuocete per circa 15 minuti. Unite il parmigiano, mescolate e fate almeno intiepidire. Riempite i peperoni ( salati leggermente al loro interno) con il risotto. Prendete una padella abbastanza larga da contenere i peperoni, versateci tre cucchiai d’olio e fatevi cuocere i peperoni per 5 minuti a fuoco medio, unite ora una tazza d’acqua, coprite con il coperchio e fate cuocere per altri 15 minuti (aggiungete acqua nel caso asciughi troppo). 


Rotolo di frittata con fesa di tacchino, fontina e scarola

Un’idea per un secondo piatto facile da preparare e di gran effetto, sempre per la serie dei piatti pronto soccorso insomma ^_^ come risolvere il problema del checosafacciamopercena 😀 e per non impazzire troppo ^_^
Ingredienti per 4-6 persone:

6 uova
parmigiano grattugiato, 50 g
un pizzico di sale e uno di pepe
fontina, 4/5 fette
fesa di tacchino, 3/4 fette 
scarola, 2/3 foglie

Preparazione: n una ciotola riunite uova, parmigiano, sale e pepe e sbattete. Prendete una piastra antiaderente (o padella) abbastanza larga e scioglietevi una noce di burro. Versate le uova e ricoprite bene tutta la base della piastra. Cuocete finchè la superficie della frittata diventa solida (non c’è bisogno appunto di rigirare la frittata dato che risulta abbastanza sottile e dunque riesce a cuocere sia sopra che sotto). Una volta cotta fatela scivolare su un tagliere di legno e fate raffreddare, tamponatela con un foglio di carta assorbente. Coprite la superficie della frittata con uno strato di fesa, poi di formaggio e infine di scarola, arrotolate la frittata su se stessa, premete il rotolo per compattare, tamponate di nuovo se necessario e tagliate a fette.

8 Comments
POSTED IN: ,


Frittata fantasia

Una frittata sfiziosa, colorata perfetta gustata sia calda che fredda! Ideale anche servita a quadrotti per un ricco aperitivo 🙂

Ingredienti per 4 persone:

2 zucchine medie
6 pomodori secchi sott’olio
15 olive verdi
mais in lattina, 100 g
8 uova
2 manciate di grana o parmigiano grattugiato
prezzemolo
noce moscata
sale e pepe

Preparazione: pulite e lavate le zucchine, asciugatele e tagliatele a dadini. Affettate anche i pomodori, tagliate a metà le olive e ponete tutto in una ciotola, unendo anche il mais sgocciolato. In un’altra ciotola sgusciate le uova, unite il grana, il prezzemolo tritato, un pizzico di noce moscata, sale e pepe e mescolate. Unite poi alle verdure e mescolate di nuovo. Prendete una teglia, foderatela con carta forno e versatevi il composto, livellate e infornate a 200 gradi per 25/30 minuti.


Mini Charlotte di zucchine e WANTED

Una nuova figura oscura si aggira per la città, semina panico e terrore ovunque ella passi…si dice spacci droga, contrabbandi armi e nel baule dell’auto tenga sempre un piede di porco e un passamontagna per i suoi innumerevoli furti……no, non è la trama di un film, è solo il pensiero che devono aver avuto i carabinieri giovedì scorso, quando la sera mi hanno fermata per ben 2 volte! ahahahah! stavo allegramente tornando da una bella serata in discoteca, e zac! 2 volte, manco una…controllo classico patente e libretto…poi però non contenti pure la carta d’identità…e, ma si, controlliamo pure dentro il baule, hai visto mai che sta qui magari è una serial killer e ha un cadavere nel baule…ahahahaha! mica per niente saranno in maggioranza le barzellette sui carabinieri no? 😉

Ecco un’altra ricetta per utilizzare le zucchine, un piatto molto semplice, fresco e leggero!
Ingredienti per 6 persone:

6 zucchine
formaggio fresco, 300 g (io ho usato metà fiocchi di latte e metà philadelphia)
un cucchiaio di prezzemolo tritato
uno spicchio d’aglio
sale e pepe
olio e.v.o.

Preparazione: pulite e lavate le zucchine, tagliatele a fette piuttosto sottili nel senso della lunghezza. In una padella versate un filo d’olio e fate cuocere le fette di zucchine due minuti per lato. Ponetele poi su un piatto, asciugatele con carta da cucina e fate raffreddare. Intanto in una ciotola mettete il formaggio fresco, il prezzemolo, l’aglio tritato finemente e regolate di sale e pepe, dunque mescolate. Prendete degli stampini (quelli per i muffin vanno benissimo) e foderateli con pellicola trasparente. Coprite ogni stampino con le fette di zucchine, avendo cura di far debordare tutte le fette, questo servirà per chiudere la charlotte. All’ interno di ogni stampino mettete due o tre cucchiaini di crema al formaggio, dunque ripiegate verso il centro le fette di zucchina debordanti, facendo una leggera pressione. Seguite lo stesso procedimento per tutte le altre charlottine e ponete in frigo per 8-9 ore. Al momento di servire sformate le charlotte nei singoli piatti dei commensali ^_^