Tag Archives: carnevale

Ravioli dolci con ricotta e cioccolato…al forno!

Ma come? Cioè prima questa manca per mesi poi addirittura due ricette nel giro di due giorni? Beh…si. ahaha 😉

Chi l’ha detto che durante il periodo di carnevale i dolci devono essere rigorosamente fritti? Per quanto mi riguarda adoro mangiare cibi fritti, ma farlo proprio no, solo in casi di estrema necessità, ovvero quando il fidanzato lo reclama a gran voce con tanto di protesta e cartelloni in giro per casa… 😉

Ravioli dolci, al forno, ripieni di ricotta e gocce di cioccolato.

Con queste dosi ne vengono circa 25-26 .

Potete scegliere se fare l’impasto con la planetaria oppure a mano.

INGREDIENTI:

farina 00, 450 g

zucchero di canna, 100 g

burro ammorbidito, 50 g

2 uova

un vasetto di yogurt al naturale

un cucchiaino raso di lievito per dolci

PER LA FARCIA:

ricotta, 200 g

zucchero a velo vanigliato (o zucchero a velo normale + una bustina di vanillina), 2 cucchiai

gocce di cioccolato, 70 g

PREPARAZIONE: in planetaria (o in una ciotola abbastanza grande), sgusciare le uova, unire lo zucchero e cominciare a mescolare (se usate la planetaria con gancio K oppure a mano con una forchetta). Unire lo yogurt, il burro a pezzetti e continuare a mescolare. Aggiungere lievito e farina, mescolare poi trasferire il composto su un piano infarinato; lavorare a mano per un minuto, aggiungendo farina se necessario; dovrete ottenere una pasta liscia e soda che non si attacchi alle mani. Coprire con della pellicola e porre in frigo 30 minuti.

Per il ripieno: in una ciotola versare tutti gli ingredienti e mescolare con un cucchiaio.

Riprendere la pasta e stenderla col mattarello su un piano infarinato in una sfoglia non troppo spessa. Ricavare col coppapasta tanti dischi (diametro 9 cm), al centro di ognuno porre un cucchiaino abbondante di ripieno. Bagnare i bordi di ogni disco con poca acqua e chiuderli a mezzaluna, schiacciare poi il bordo coi rebbi della forchetta. Reimpastare l’eccedente e ripetere le stesse operazioni.

Sistemare i ravioli su teglia foderata con carta forno. Cuocere in forno caldo ventilato a 180 gradi ( statico 190 gradi) per 20 minuti.

Lasciare almeno intiepidire e spolverizzare con zucchero a velo.


Ciambelline al forno

Dopo, tanto, tantissimo tempo…rieccomi! Non è stato un periodo dei migliori, anzi, proprio pessimo, avendo subìto un intervento chirurgico non proprio simpatico…

Ma rieccomi qui, con una nuova ricettina; ciambelline, sofficissime, leggerissime perchè cotte in forno e molto ma molto buone! Con queste dosi ne verranno circa 18-20 pezzi. Potete scegliere di procedere a mano o con la planetaria.

INGREDIENTI:

farina (metà 0 o manitoba e metà 00), 500 g

fecola di patate, 60 g

latte tiepido, 250 ml

lievito di birra fresco, 20 g

zucchero, 90 g

olio di semi di girasole, 80 g

2 uova

una fialetta di aroma alla vaniglia o una bustina di vanillina

scorza grattugiata di un’arancia

succo di mezzo limone

PREPARAZIONE: in planetaria col gancio per impastare (o in una ciotola se procedete a mano) versare il latte, aggiungervi il lievito sbriciolato e iniziare a mescolare fino a scioglierlo. Unire lo zucchero, l’olio, le uova, la vaniglia, la scorza d’arancia, il succo di limone e mescolare omogeneizzando il tutto. Miscelare insieme farina e fecola, aggiungerle dunque poco alla volta al composto, sempre mescolando. Una volta terminata la farina, togliere dalla ciotola l’impasto e lavorarlo a mano su un piano infarinato, fino ad ottenere una pasta liscia che non si attacchi alle mani. Riporre in una ciotola leggermente infarinata, coprire con un panno e lasciar lievitare per almeno un’ora (deve raddoppiare di volume).

Riprendere la pasta e stenderla col mattarello in una sfoglia rettangolare di un centimetro di spessore. Con un coppapasta tondo di 9 cm di diametro tagliare la sfoglia in tanti dischi. Al centro di ognuno tagliare un altro disco con coppapasta di 3 cm di diametro, toglierlo e otterrete così le ciambelline. Reimpastare la pasta eccedente e procedere allo stesso modo per ottenere altre ciambelle. Foderare due o più teglie con carta forno e trasferirvi sopra le ciambelline, distanziandole tra loro di 1-2 cm. Coprire le teglie con un panno e lasciar lievitare per almeno 45 minuti.

Scaldare il forno (statico 180 gradi ventilato 170 gradi). Una volta ben caldo trasferirvi le teglie e cuocere per 15 minuti.

Appena sfornate, pennellare la superficie delle ciambelline con poca acqua e spolverizzare abbondantemente con zucchero a velo.

Se volete potete comunque friggerle, in questo caso una volta scolate fate asciugare le ciambelline su carta assorbente e passatele nello zucchero semolato.